Nuova Skoda Octavia G-Tec 2020

La nuova Skoda Octavia a metano, G-Tec 2020 debutta in concessionaria con un listino interessante e con un "allure" che ormai la rende a tutti gli effetti "Premium".

Nuova Skoda Octavia a metano. O, se preferite chiamarla col suo nome ufficiale: Octavia G-Tec 2020. Il risultato, comunque, è identico e vede il modello a doppia alimentazione del costruttore boemo debuttare in concessionaria proprio in questi giorni, sia con carrozzeria berlina che wagon, al prezzo di 30 mila Euro.

Skoda Octavia G-Tec si conferma quindi un modello furbo, che ci permette di restare nell’orbita della galassia Volkswagen – con tutti i vantaggi che ne seguono in termini di affidabilità e blasone – ma con un occhio alla convenienza. Vuoi per un prezzo d’attacco molto interessante, vuoi anche perché sono molti i vantaggi se si sceglie di parcheggiare sotto casa un’auto che va – anche – a metano. 

Sotto il cofano troviamo quindi un collaudatissimo motore benzina e metano – o meglio, metano e benzina se vogliamo dare la precedenza alla quantità dell’uno o dell’altra di cui possiamo disporre – per una cilindrata di 1.5 litri e 130 CV di potenza a disposizione. In tutto abbiamo quindi 17 Kg di metano che i tecnici Skoda hanno disposto su tre serbatoi e che da soli dovrebbero bastare, sempre secondo mamma Skoda, a viaggiare tranquillamente tra Roma e Milano. Finita la scorta di metano entra chiaramente in gioco la benzina, grazie ad un quarto serbatoio – da 9 litri di capacità.

Un modo di muoversi, quello al metano che fa chiaramente della convenienza molti dei suoi punti di forza. Questo perché in molte Regioni le auto con questo tipo di alimentazione godono di una esenzione – parziale o addirittura totale – dal pagamento del bollo auto. Così come è possibile accedere a più o meno numerose facilitazioni sul prezzo di acquisto – anche le auto a metano godono infatti di inventivi. E poi c’è il “prezzo alla fonte” a far la differenza. Vero che in questi mesi post Lockdown diesel e benzina sono diventati più convenienti, ma l’Euro al chilogrammo ha ben pochi rivali, GPL a parte – appunto.

Tornando quindi alla nostra Skoda Octavia G-Tec a metano 2020 scopriamo che, proprio in virtù della doppia alimentazione, le emissioni di CO2 sono più basse di circa ¼ rispetto a vetture benzina di pari potenza. Senza contare che con un motore così nell’atmosfera non finisce nemmeno un grammo di particolato. Ecco svelato quindi il perché questa Skoda rientra nella platea delle auto che hanno diritto agli incentivi statali, emettendo dallo scarico un dato di 93-95 g di anidride carbonica per Km.

E ci si può anche togliere qualche soddisfazione in fatto di prestazioni, che sfata qualche altro mito che negli anni si è costruito attorno al metano. Questa Octavia sfiora infatti i 220 Km/h di velocità massima, per uno 0-100 chiuso in meno di 10 secondi.  

Articolo precedenteMcLaren 620R: arriva il pacchetto by MSO
Articolo successivoNuova Hyundai i30 2020
Di Roma e “della Roma”, Classe 1981. Da piccolo sognavo di scrivere per la “profumata e romantica” carta stampata, ma il destino e un po’ di fortuna mi hanno portato prima in TV e poi su Internet! In rete ho scoperto un ruolo del quale ignoravo l’esistenza: il “Content Provider”. E così negli ultimi anni ho scritto, realizzato video, viaggiato e guidato le auto più belle del mondo per Yahoo!, Michelin e Automobile.it. In mezzo tante collaborazioni con Autoblog, Infomotori etc. E il futuro chissà, intanto cerco di fare quello che forse mi riesce meglio: raccontare le auto, anche con ilTestDrive.